Yamabushi Cup - Trofeo Liguria - 18/12/16

Il 18 Dicembre a Genova è ricominciato l'unico campionato a tappe del grande circo agonistico del kendo italiano: il Trofeo Liguria.

Anche quest'anno, come il precedente, la prima parte della giornata è stata dedicata alla Yamabushi Cup, gara secca che vede coinvolti tutti gli atleti che nella scorsa stagione hanno vinto almeno una giornata della categoria kyu o dan insieme al podio generale del Trofeo.

Sponsor della competizione come del Trofeo: La compagnia del kendo, che ogni anno è il nostro Babbo Natale preferito mettendo in palio quelli che si possono proprio dire: ricchi premi e cotilliòn!

La particolarità è che il vincitore viene decretato dopo un estenuante “tutti contro tutti”, ovvero dopo 9 shiai al meglio dei 3 punti.

Inutile dire quanto contino, ancora più che nelle gare ordinarie, l'ordine degli incontri, quanto passa tra uno e l'altro e moltissimi altri fattori.

In alcuni casi i kyusha hanno fermato i dan sul pareggio (niente encho una volta esaurito il tempo), in generale dimostrandosi per niente intimoriti dai loro senpai, complimenti ragazzi! Però abbassate la cresta che vi colpiamo fuori dalle protezioni altrimenti! :)

Da questa roulette di spade esce la pallina di Barbieri che strappa (vedere foto) la coppa dalle mani di Gianni Mazzi, sceso da Cremona a difendere il titolo con la solita grinta.

Fighting Spirit a Matteo Rocchino che evidentemente era sceso dal letto col piede sbagliato e faceva scintille dai piedi.

Pranzo veloce per tutti, o quasi e si parte col Trofeo.

Ospiti, insieme a Mazzi che ovviamente si trattiene anche per la seconda parte, il tecnico veronese C. Filippi ( che alcuni di voi forse ricorderanno per essere stato campione italiano e capitano della nazionale oltre che per alcune comparse in Walker Texas Ranger) e i fratelli Mortara ( l'equivalente del kendo della catapulta infernale di Holly&Benji ) con seguito di kohai.

Emanuele Giordano di Alba ormai è un ligure adottato, Paola invece ci sei mancata!

La gara kyusha vede 17 partecipanti molto determinati che fanno vedere un kendo di buona qualità e grande cuore.

La spunta Rocchino, sempre per la solita storia delle scintille, ma mi preme rimarcare il ritorno sullo shiai-jo di Silvia Lamberto, assente da qualche stagione, e che ha totalizzato ben 12 punti.

Alla gara Open siamo 27, la qualità e il ritmo salgono e si vedono ottimi ippon.

Le semifinali e la finale Mortara – Mazzi sono veramente da occhi sbarrati.

Si laurea campione il fortissimo Ale Mortara.

Gli arbitri assegnano il Fighting Spirit all'inossidabile Flavio Diana con voto quasi unanime e si passa alla premiazione e alle foto di rito.

Dopo la meritata doccia arriva un altrettanto meritato rifocillamento al bar della palestra dove continua l'atmosfera amichevole che permea tutto il Trofeo e che lo rende così speciale.

 

Si rimanda anche all'articolo: CUS Verona Kendo: primo appuntamento del Trofeo Liguria

 

Se cerchi informazioni sul trofero liguria visita il sito ufficiale dell'evento: www.trofeoliguria.altervista.it

 

Non dimenticate di visitare la gallery per vedere le foto della giornata!

Ultima modifica ilMartedì, 27 Dicembre 2016 21:01
Downloadhttp://bigtheme.net/joomla Joomla Templates