Qualifiche CCII a squadre 2017 - Resoconto

 
qualcampita 13

Qualifiche CCII a squadre 2017

Ci eravamo solo presi un anno sabbatico, e ora siamo tornati.
Vuoi per motivi personali, vuoi per la lunga trasferta fino in Sicilia, la squadra dell'Andrea Doria Kendo aveva rinunciato a partecipare ai campionati italiani CIK 2016.
E così, visto che ormai i dojo sono tanti, sparsi su tutto lo stivale, si è dovuto ricominciare, a Firenze, con le qualificazioni alla fase finale, in programma per il 4-5 Marzo a Varese.
L'entusiasmo era tanto e a testimoniarlo c'è il fatto che abbiamo deciso di scendere il giorno prima della gara, in 9, due oltre il numero dei combattenti iscritti.
4 12
Flavio e Mattia ci guidano fino a destinazione dove poi Chiara e Alberto prendono le redini del gruppo per il giro turistico della città. L'aria è fredda, ma le ultime ore di luce ci regalano momenti di immersione totale nella bellezza del luogo.
Poi, più concretamente, andiamo a rifocillarci con ossibuchi, ribollite e rosticciane e cioccolate calde di qualità. Perché anche il palato vuole la sua parte!
Al mattino godiamo ancora del panorama mozzafiato di piazzale Michelangelo e respiriamo l'aria frizzante del mattino. Dopodiché colazione e una sfilza di integratori da far impallidire il coach della nazionale sovietica di sollevamento pesi. Scherzi a parte, un sentito ringraziamento va a La compagnia del Fitness che ci supporta sempre durante i momenti più intensi della pratica.
Al palazzetto siamo in 21 squadre, 120 atleti pronti a giocarsi gli otto posti liberi della fase finale.
La sorte sembra dalla nostra, siamo in una pool da solo due squadre, e diventa fondamentale vincere per poi incontrare una squadra uscita per seconda da un'altra pool.
Durante il viaggio avevamo pensato diverse strategie, ma alla fine scegliamo una delle soluzioni più inedite di sempre.
Contro il Kenzan Gallarate Diana parte bene e ci porta in vantaggio, poi il giovane Rocchino, alla sua prima esperienza in questa kermesse, soccombe sotto i colpi del “Golia” Zanlorenzi.
Il nostro capitano, Chuken d'eccezione, vince sulla comunque bravissima Beretta, presente e futuro della nazionale, e l'agguerritissima Camagna mantiene il risultato per noi pareggiando contro l'esperto Calvino. Prima volta al posto del Taisho Barbieri non si emoziona e sconfigge l'amico cagliaritano Santagati, sempre tenace fino alla fine.
Piccolo pranzo e si riparte.
L'avversario stavolta è il KyuShinRyu di Varese.
Manca uno dei suoi elementi più esperti, Giacomo Cucinotta aka Malato di Kendo e la formazione conta due kyusha.
Partiamo alla grande con il nostro Alberto Tonet, entrato per Rocchino, che piazza due ippon con grinta e poi è tutto in discesa.
La competizione si ferma, purtroppo, dopo gli ottavi e con i nominativi già assicurati, si è dovuto interrompere con grande disappunto di tutti, specie dei nostri che si sentivano in grande forma.
Si rientra presto, stanchi e soddisfatti. _Martedì ci saranno comunque impugnature da sistemare, movimenti dei piedi da migliorare e tutto quello che di immateriale questa pratica ci regala, come il grande KIAI che si è potuto respirare a Bagno a Ripoli per tutta la giornata di Domenica.
Grazie
….ah certo...pagelline
Diana: 8
Un senpo classico e deciso come un Chianti. Non perde, spesso vince.
Guascone
Rocchino: 7
Si batte contro un avversario impari, e quasi quasi gli piazza un kote.
Provaci ancora, David
Tonet: 8
Prima trasferta davvero importante, si fa trovare pronto ed esplosivo
Molotov
Pizzamiglio: 8
Discute mille possibilità con la squadra e poi sfodera una formazione inedita e vincente.
Macchiavelli
Camagna: 7 e mezzo
Stavolta le manca il guizzo, comunque affronta duramente un quarto e un secondo dan senza subire e regala sempre grande tranquillità, dentro e fuori lo shiajo.
Lindor
Olivieri:7
Solita guida, in tutti i sensi.
Virgilia
Leone:7
Per ora guarda, domani ruggirà sul quadrato.
Cucciolo
De Carli:7
Purtroppo non trova spazio nella squadra,complice anche un piede dolorante. La sua presenza si fa comunque sentire!
RadioGaga
Dalla redazione:
Barbieri: 8
Il ruolo di Taisho non lo spaventa, conferma una evoluzione tecnica e mentale fondamentale vincendo entrambi i combattimenti per 2-0.
Avanti così !!!

Video

Downloadhttp://bigtheme.net/joomla Joomla Templates